La rosa ecuadoriana: la più bella del mondo

I fiori ecuadoriani sono considerati tra i fiori di migliore qualità al mondo. Questo si riflette nella crescente domanda nel corso degli anni e nella posizione di secondo esportatore mondiale di fiori, con la rosa come protagonista.

Attualmente, ci sono circa 400 varietà di rose ecuadoriane e circa 629 aziende agricole registrate in Ecuador, di cui 471 coltivano rose.

Le rose ecuadoriane sono caratterizzate in modo specifico per i loro steli spessi e lunghi, per i loro grandi boccioli, per la vasta gamma di colori vivaci e, soprattutto, per la loro durata, che può durare in media quattro settimane dal momento del raccolto.

La maggior parte delle aziende agricole si trova a Quito e dintorni, a un’altitudine di circa duemila metri sul livello del mare. Inoltre, l’illuminazione solare che dura in media da 10 a 12 ore al giorno, una temperatura stabile durante tutto l’anno e una terra di alta qualità sono fattori che favoriscono la crescita costante e veloce delle rose durante tutto l’anno. Un altro aspetto molto importante è che i raggi di luce cadono perpendicolarmente al fiore, causando steli e boccioli più diritti, larghi e lunghi rispetto alle rose coltivate in altri paesi.

Tra i vantaggi competitivi acquisiti, molte aziende agricole applicano un sistema di coltivazione computerizzato, tramite il quale le rose vengono alimentate con grande precisione tramite il sistema di irrigazione per consentire una crescita ottimale. Inoltre, la tecnica di potatura sviluppata da numerosi specialisti richiede un alto livello di specializzazione.